Come ricostruire un incidente stradale

Come ricostruire un incidente stradale non è cosa da tutti. Non a caso, ci si deve rivolgere obbligatoriamente a un esperto per effettuare i rilievi. 

Come ricostruire un incidente stradale: ecco i punti essenziali.

Se è stato coinvolto in un incidente stradale e cerca un perito, che la possa guidare nella ricostruzione dell’incidente può rivolgersi a noi. Siamo in partnership con lo studio del perito Industriale Gaetano Esposito.

In ogni caso, per descrivere un incidente stradale, deve prendere in considerazione quattro diverse categorie di dati:

  •  dati relativi ai conducenti coinvolti nel sinistro stradale
  •  dati a descrizione della dinamica dell’incidente
  •  dati relativi alla richiesta di risarcimento
  •  dati da allegare facoltativamente.

Come compilare i dati dei conducenti

Se è stato vittima di un incidente stradale e vuole ottenere il risarcimento danni, due strade può seguire:

  • per ottenere un risarcimento diretto può rivolgersi alla compagnia assicurativa
  • per un risarcimento ordinario deve rivolgersi alla compagnia assicurativa del conducente responsabile dell’incidente.

L’aspetto più importante della ricostruzione di un incidente stradale è la raccolta dei dati, che concorrono all’analisi dello stesso.

I dati da considerare sono i seguenti:

  • dati anagrafici (compreso il codice fiscale e la residenza)
  • estremi della polizza assicurativa
  • estremi dei veicoli coinvolti nel sinistro stradale (targa, modello, casa di produzione).

Come descrivere la dinamica dell’incidente in maniera corretta

Nella descrizione di un incidente stradale non possono mancare i dati relativi alla dinamica dell’incidente. I dati da prendere in considerazione sono rappresentati dalle seguenti variabili: 

  • via completa del luogo in cui è avvenuto l’incidente stradale
  • data e orario dell’incidente
  • descrizione per sommi capi delle cause che hanno provocato l’incidente
  • informazioni sui danni fisici delle autovetture
  • eventuali testimonianze (con nome e cognome dei testimoni)
  • eventuale mediazione delle forze dell’ordine
  • eventuale presenza del 118

Devono essere presenti, all’interno della descrizione, tutti i dati sopracitati. Se così non fosse, il rapporto non può essere valido.

La non validità del rapporto potrebbe comportare dei rischi, qualora noi potremmo ricevere il risarcimento danni, poiché in ragione e non in torto.

La richiesta di risarcimento danni: ecco come compilarla e gli allegati necessari

Insieme ai documenti citati poc’anzi, è possibile completare la descrizione dell’incidente allegando alcuni importanti documenti:

  • se compilata correttamente, allega una copia del Modulo di Constatazione Amichevole (CID)
  • possibile certificato medico
  • eventuale testimonianza di coloro che erano presenti durante l’incidente
  • eventuale documento che dimostri che la vittima dell’incidente non beneficia di prestazioni erogate dagli istituti che si occupano di amministrare le assicurazioni sociali obbligatorie per legge.

Se è ancora in dubbio su come ricostruire un incidente stradale, può contattarci cliccando sul pulsante qui sotto.

Se è un perito e vuole conoscere tutti i segreti della ricostruzione di un incidente stradale in maniera professionale, grazie all’utilizzo di software di avanguardia, clicchi sul pulsante qui sotto.